‘Mons Pagus A.D. 1566’, Rievocazione storica a Montepagano

‘Mons Pagus A.D. 1566’, Rievocazione storica a Montepagano

Locandina Mons Pagus A.D. 1566 Montepagano

La Rievocazione storica di Montepagano, Mons Pagus A.D. 1566 è nata nel 2018. Tra gli eventi che amo di più ci sono le rievocazioni storiche nei borghi che hanno mantenuto fino ad oggi l’antico aspetto: è questo il caso dell’evento che ci sarà questo fine settimana, sabato 27 e domenica 28 luglio, a Montepagano, in provincia di Teramo.

Montepagano

Montepagano

Il borgo di Montepagano si trova in collina, a sei chilometri da Roseto di cui oggi è frazione, ma anticamente (si è sviluppato in epoca medievale, nell’ XI secolo d.C.) ne costituiva il centro storico ed è stato così fino al 1927 quando Mussolini spostò il Comune nell’allora Rosburgo che divenne da quel momento Roseto degli Abruzzi.

Montepagano porta

Campanile Montepagano

Chiesa Montepagano

La bellezza del borgo è rappresentata dal fatto che conserva ancora oggi l’aspetto antico ed è proprio per questo che la Rievocazione storica Mons Pagus A.D. 1566 diventa ancora più suggestiva.

 

 

Montepagano

La rievocazione storica Mons Pagus A.D. 1566

Come nasce questo evento? In collaborazione con alcune associazioni locali ed il Liceo “Saffo”, il Comune di Roseto ha dato vita al progetto di una rievocazione storica per riqualificare il borgo di Montepagano e valorizzarne quindi il patrimonio culturale, attraverso la promozione turistica del territorio.

Il borgo, che come dicevo conserva ancora oggi il suo aspetto originario nelle porte di ingresso, palazzi, piazze e chiese, rappresenta lo scenario giusto per questa rievocazione storica ispirata al libro “La leggenda del borgo”, nato dal lavoro di alcuni alunni del Liceo Saffo durante il laboratorio di scrittura creativa. L’Università del Tennessee ha tradotto il libro anche in inglese.

Piazza Montepagano

L’idea del libro nasce da un evento storico secondo il quale intorno al 1500 l’Adriatico era minacciato dalle invasioni dei Saraceni, conseguenza della Guerra di Lepanto. Alcune galee che si trovavano a Francavilla ed Ortona fecero sbarcare alcuni gruppi nella piana di Montepagano, che fu quindi attaccata.

Il laboratorio di scrittura ha portato avanti anche quest’anno il progetto, dando vita al libro “Le novelle del borgo”, legato ai personaggi del precedente.  La messa in scena delle novelle, che ci sarà alle 22 di entrambe le serate ed è affidata al regista Mario Villani ed alla sua compagnia teatrale ‘Il Draghetto‘.

Porta di Montepagano

Il borgo sarà interamente immerso nell’atmosfera rinascimentale, grazie agli allestimenti d’epoca e ai palazzi addobbati per l’occasione.  Saranno aperti anche gli antichi fondaci dove potranno essere acquistati prodotti locali a km 0, come salumi, formaggi, porchetta, birra, frittelle e dolci.

C’è una particolarità che riguarda i costumi d’epoca: per la loro creazione vengono usati solo materiali riciclati e verranno realizzati dalle sarte dell’ ‘Associazione Vecchio Borgo‘. Per quanto riguarda i costumi poi, si potranno affittare nel borgo in modo da vivere l’evento in modo ancora più coinvolgente.

Porta antica Montepagano

 

All’ingresso si riceverà la mappa del borgo che permetterà ai visitatori di seguire un percorso ricco di sorprese: sarà possibile assistere per esempio a spettacoli di falconieri, tamburini e sbandieratori.

Nella piazza sarà poi allestito un banchetto con piatti legati al Medioevo che potranno esser degustati al costo di 20,00 euro a persona. Durante questo momento si esibiranno musicisti e danzatrici, ci saranno cori, balli e spettacoli teatrali.

L’inizio dell’evento è previsto per le 19, quando ci sarà anche l’apertura degli stands gastronomici. Alle 22 ci sarà poi la rappresentazione teatrale ‘La leggenda del borgo’.

Per entrare a Montepagano durante l’evento bisogna pagare 5,00 Euro a persona (i bambini sotto il metro di altezza entrano gratis). Per entrambe le serate ci sarà il servizio navetta che partirà dalla stazione di Roseto e dal Palazzetto dello Sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.